Stoccarda e Mainau: la seduzione dei castelli, il fascino dei giardini

 

 

 

Stoccarda e Mainau: la seduzione dei castelli, il fascino dei giardini

Regge eleganti, antichi manieri, fortezze medioevali e lussuosi giardini: tutto ciò appartiene a Stoccarda e Mainau, nella regione del Baden-Württemberg, sud-ovest della Germania. E’ un viaggio seducente e affascinante che scopre il lato più romantico delle due città, con un tuffo nel loro ricco passato.

Stoccarda seducente

Stoccarda, la capitale del Baden-Württemberg, conta da sola ben sei castelli a cui si aggiungono le numerose rovine sveve disseminate nella regione e gli splendidi parchi e giardini in città. L’Altes Schloss e il Neues Schloss sono il fulcro della vita di Stoccarda. Il primo (il Castello Vecchio) è, come dice il nome, il più antico della città. Il suo nucleo originale fu una fortezza con fossato eretta nel X secolo dai conti del Württemberg, che in seguito l’ampliarono per trasferirvi la propria sede ufficiale nel 1325.

Oggi sede del museo di storia regionale Landesmuseum Württemberg, nel suo cortile interno ospita l’apertura della maggiore sagra del vino tedesca, il Weindorf (29 agosto-8 settembre), e dell’amato mercatino di Natale (27 novembre-22 dicembre). A fare da contrasto con la mole medioevale del Castello Vecchio si trova il Neues Schloss, fatto costruire dal reggente Duca Carlo Eugenio del Württemberg come nuova residenza nello stile di Versailles. Ultimo palazzo reale barocco in Germania ospita oggi due ministeri e alcune sale di rappresentanza.

Sempre grazie a Carlo Eugenio, Stoccarda vanta un altro gioiello, questa volta rococò: Schloss Solitude. Centro della vita di corte nel XVIII secolo, quando nel suo teatro si allestivano balletti e spettacoli teatrali quasi ogni sera, il palazzo ospita oggi l’Accademia Schloss Solitude, che promuove artisti internazionali, offrendo sia alloggio sia spazi di lavoro e di esposizione nelle antiche logge dei cavalieri.

Tra le città più verdi d’Europa, Stoccarda è circondata da dolci colline e vigneti che si protendono fino al cuore della città, dove si aprono grandi parchi che un tempo appartenevano ai giardini reali dei sovrani del Württemberg. Gli spazi verdi urbani formano la cosiddetta “U verde”, un’area che si estende per8 kmdai Giardini del Castello fino al parco sulla collina Killesberg. Voluti da Re Federico I nel 1807, i

Giardini del Castello sono un’oasi naturale che parte dal Castello Nuovo e un vero e proprio capolavoro di giardinaggio. Tra gli angoli verdi più belli della città sveva si conta il giardino zoologico e botanico Wilhelma. Lo storico parco reale del 1846 di circa28 ettariospita circa 8000 animali di 1050 specie diverse e 5000 tipi di piante.

Per informazioni e prenotazioni di pacchetti turistici, hotel e visite guidate: Stuttgart-Marketing GmbH, info@stuttgart-tourist.de, www.stuttgart-tourist.it.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mainau, affascinante e incantevole

Una meravigliosa fioritura tutto l’anno, un parco con alberi di oltre 150 anni, lo splendore barocco del castello e della chiesa, un’atmosfera mediterranea – questa è Mainau, l’isola dei fiori sul Lago di Costanza. Acquistata nel 1853 dal Granduca Federico I di Baden, l’isola è da ben 5 generazioni proprietà della Famiglia Bernadotte, che l’ha trasformata nella più grande attrazione turistica della regione.

Con il motto 2013 “Affascinante e incantevole”  l’Isola dei Fiori vive la sua nuova stagione. Alla più grande esposizione di orchidee nella Serra delle Palme da marzo al 5 maggio, segue la fioritura di migliaia di tulipani e narcisi lungo la Strada della Primavera. Da maggio in poi si aprono le porte di mondi incantati con fate, gnomi e giganti, che con creazioni, culture e istallazioni floreali invitano i visitatori dell’isola a entrare nel mondo della fantasia.

In estate 12.000 piante di rose di oltre 1.200 specie diverse si contendono il titolo di Regina delle rose. Già il granduca Federico I di Baden aveva un debole per questa nobile fioritura e per questo nel 1871 fece costruire vicino alla terrazza del castello un roseto, che ancora oggi conserva la sua forma barocca originale. A fine estate e in autunno 12.000 dalie di 250 specie rivestono il versante meridionale dell’isola, per un vero e proprio tripudio di colori.

Eventi di spicco come le feste „Gräfliches Inselfest“ (30 maggio – 2 giugno) e „Gräfliches Schlossfest“ (3-6 ottobre) e numerose altre manifestazioni, quali le tradizionali feste svedesi „Midsommar“ (22 giugno) e “Santa Lucia“ (12 e 13 dicembre), sono eventi che hanno grande popolarità.

L’isola di Mainau pensa anche ai piccoli visitatori con ogni tipo di esperienza nella natura, divertimento e attività. Durante un’emozionante caccia al tesoro i bambini possono scoprire l’isola e i suoi angoli più nascosti. Le aree gioco „Wasserwelt“ e „Blumis Uferwelt“, tra le attrazioni più belle del Lago di Costanza, insieme alla fattoria e al „Giardino magico” invitano al gioco e alla scoperta.

L’isola di Mainau è aperta tutto l’anno dall’alba al tramonto. Per maggiori informazioni: www.mainau.de.

Per maggiori informazioni sull’offerta turistica del Baden-Württemberg: www.tourism-bw.com.

 

COME ARRIVARE

Il Baden-Württemberg è facilmente raggiungibile dall’Italia in auto, treno o aereo.

In particolare l’Aeroporto di Stoccarda – www.stuttgart-airport.com – è il punto di partenza ideale per raggiungere le diverse regioni turistiche, dal Lago di Costanza alla Foresta Nera, ed è ottimamente collegato all’Italia. Airberlin vola da Catania, Firenze, Napoli, Palermo, Venezia, Olbia e Rimini – www.airberlin.com. Germanwings opera da Bari, Catania, Milano Malpensa e Roma Fiumicino, Brindisi, Cagliari, Lamezia Terme e Olbia – www.germanwings.com.