Malìa al Teatro Vascello di Roma

di Rolando Tancredi

Al teatro Vascello di Roma,è andato in scena “Malìa,”atto unico di Gianni Guardigli interpretato da Stefania Felicioni e da Elisabetta Piccolomini con la regia di Ida Bassignano.

Nella provincia emiliana vive una sarta ex ragazza madre che divide la sua esistenza tra il figlio ormai cresciuto, il ricordo del defunto marito sposato in seguito e la passione mai sopita verso Mal dei Primitives, idolo musicale di qualche anno fa.

La storia si conclude con la conoscenza del fatto che il figlio è uno spacciatore di droga e viene pestato  a morte dalla mala locale durante una festa di piazza dove lui era bravo a divertire e ad incantare la folla, spegnendo nella cruda realtà la vita leggermente incantata che la madre si era ritagliata come rivalsa verso un destino che non era stato troppo generoso con lei.

Nello sviluppo dell’azione l’affianca  una sua colta cliente che le diventa in qualche modo amica e che distribuisce qua e là pillole di saggezza. La vicenda, sufficientemente banale, è tuttavia costellata da sfumature ironiche e scorre fluida e leggera  grazie anche all’interpretazione fresca e briosa delle attrici.

R.T.